SABATO 29 SETTEMBRE | 15.00 - 18.30
Centro CongressI | Riva del Garda Fierecongressi spa

Siti ed itinerari attrezzati per lo sport outdoor
Gestione del rischio e responsabilità

Vie Ferrate, falesie per arrampicata, bike park, canyon e sentieri sono ormai terreno di sport e svago per milioni di persone tanto da diventare un’importante risorsa turistica. Enti pubblici e privati hanno costruito attorno a queste attività un vero e proprio prodotto turistico, attrezzando e valorizzando itinerari e siti di praticata, promuovendoli e gestendoli.

Nel momento in cui lo spazio naturale, con livelli di rischio a volte superiori, ma in ogni caso diversi dagli spazi “urbani” ed antropizzati, viene attrezzato, segnalato e promosso possono concretizzarsi responsabilità in capo ai diversi attori: praticanti, costruttori, enti proprietari, gestori e progettisti.

La scarsa cultura giuridica in questo settore rischia di fuorviare, utilizzando lo stesso metro di giudizio degli ambienti urbani o lavorativi, con il rischio non solo di danneggiare le persone direttamente coinvolte, ma anche di compromettere la pratica di questi sport e il loro futuro.

È compito di tutti i soggetti interessati, praticanti, responsabili delle associazioni, professionisti, enti pubblici e media specializzati di costruire e promuovere una corretta visione della responsabilità nel contesto della pratica dello sport outdoor e al tempo stesso individuare le modalità di gestione del rischio nello spazio outdoor.


Intervengono:

Vincenzo Torti, Presidente CAI - Club Alpino Italiano
Rischio e Responsabilità nell’utilizzo e nella gestione di siti ed itinerari attrezzati

Ing. Luca Biasi, SAT - Società degli alpinisti tridentini
Rischio e Responsabilità nell’utilizzo e nella gestione di siti ed itinerari attrezzati

Santino Cannavò, Responsabile Politiche Ambientali UISP - Unione Italiana Sport Per tutti
Rischio e Responsabilità nell’utilizzo e nella gestione di siti ed itinerari attrezzati

Jonathan Crison, consulente tecnico nazionale per i siti naturali di arrampicata FFME - Federation Francaise de la Montagne e de l’Escalade
La gestione del rischio nello spazio outdoor in Francia

Angelo Seneci, esperto in turismo outdoor
Turismo Outdoor e gestione del rischio – l’esperienza del Garda Trentino

Carlo Bona, Avvocato e Professore di diritto privato all’Università di Trento. Si occupa di responsabilità civile con riferimento all’alpinismo e all’arrampicata
La responsabilità nella gestione dei siti e degli itinerari outdoor

Yuri Gadenz, ITAS Assicurazioni
Assunzione assicurativa e gestione del rischio nelle attività outdoor

Modera:
Luca Calzolari
, Cervelli in Azione

La partecipazione è gratuita
e i posti sono limitati, non perdere l'occasione, iscriviti!

Nome *
Nome
Siti ed itinerari
Sale di arrampicata
La gestione del rischio nelle aree sciabili